Referendum Giustizia 2022: QUINTO QUESITO

Il quinto quesito, contenuto nella scheda verde, chiede di abrogare l’obbligo della raccolta firme per l’elezione dei membri del CSM.   Attualmente il Consiglio Superiore della Magistratura è un organo di rilievo costituzionale attraverso il quale la magistratura si autogoverna in autonomia e indipendenza; si compone di 3 membri di diritto (Presidente della Repubblica, il primo presidente  della Corte di cassazione e il Procuratore generale della Corte costituzionale), 8 membri eletti dal parlamento in seduta comune e 16 membri votati da tutti i magistrati di ogni ordine e grado.

Il Referendum punta proprio a modificare le modalità di elezione di questi ultimi, infatti attualmente servono tra le 25 e le 50 firme raccolte tra gli altri magistrati per presentare la propria candidatura cosa che porta alla creazione delle cosiddette correnti, con il Sì verrebbe superato tale requisito ritornando alla situazione pre-1958 quando tutti i magistrati in servizio potevano proporsi come membri del CSM presentando semplicemente la propria candidatura

Il quesito recita: Volete voi che sia abrogata la Legge 24 marzo 1958, n. 195 (Norme sulla costituzione e sul funzionamento del Consiglio superiore della Magistratura), nel testo risultante dalle modificazioni e integrazioni ad esso successivamente apportate, limitatamente alla seguente parte: articolo 25, comma 3, limitatamente alle parole “unitamente ad una lista di magistrati presentatori non inferiore a venticinque e non superiore a cinquanta. I magistrati presentatori non possono presentare più di una candidatura in ciascuno dei collegi di cui al comma 2 dell’articolo 23, né possono candidarsi a loro volta”?

Per i sostenitori del Sì: si ridurrebbe il peso delle correnti interne al CSM che agevolano alcune candidature penalizzandone altre.

Per i sostenitori del NO: eliminare le firme non risolve il problema delle correnti, anzi le firme rispondono alla logica del consenso minimo per presentarsi evitando il rischio di una quantità di candidati sproporzionati.

Voi cosa voterete?

This poll is no longer accepting votes

Volete voi che sia abrogata la Legge 24 marzo 1958, n. 195 (Norme sulla costituzione e sul funzionamento del Consiglio superiore della Magistratura), nel testo risultante dalle modificazioni e integrazioni ad esso successivamente apportate, limitatamente alla seguente parte: articolo 25, comma 3, limitatamente alle parole “unitamente ad una lista di magistrati presentatori non inferiore a venticinque e non superiore a cinquanta. I magistrati presentatori non possono presentare più di una candidatura in ciascuno dei collegi di cui al comma 2 dell’articolo 23, né possono candidarsi a loro volta”?

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.