Condannato a morte a 22 anni per una canzone, l’assurda vicenda di Yahaya Sharif-Aminu

È bastata una canzone fatta girare su WhatsApp per far condannare a morte per impiccagione Yahaya Sharif-Aminu, un ragazzo di 22 anni accusato di blasfemia dall’Alta corte della Shari’a. La vicenda si svolge nel...